AmaMi – Milano

Il problema di non abitare più a Milano?! Perdersi i tanti nuovi ristorantini che stanno aprendo ultimamente.

Il che ti obbliga poi, in weekend tour de force come quello del Fuorisalone, a doverti ritagliare un’oretta di tempo risicata per andare a provarne almeno uno. Sia mai che tu non sia sempre aggiornata sul tema.

Ma ne vale la pena. Soprattutto quando ti ritrovi davanti a piatti come quelli provati la settimana scorsa da AmaMi, nuova apertura in via Vespucci, zona Porta Nuova.

Tipo che la suddetta mezz’oretta si è trasformata senza troppe esitazioni in due ore abbondanti. Persa tra chiacchiere con le amiche e buon cibo, anzi, ottimo.

AmaMi - Milano
AmaMi – Milano

Che dire?! Questo AmaMi ci è proprio piaciuto.

Per i piatti deliziosi, in primis: dall’abbondantissimo antipasto misto di crudi di pesce all’hamburger, dall’insalata di finocchi e kiwi (niente male questa variante alla mia ormai combinazione di routine finocchi e arance) all’enorme cannolo siciliano con ricotta ai pistacchi e cioccolato che si è lasciato a fine pasto divorare senza nemmeno troppi rimorsi. Sarà che la filosofia del locale è quella di scegliere esclusivamente ingredienti stagionali di alta qualità e provenienza controllata, selezionando il meglio dalla Sicilia alla Valle D’Aosta nel rispetto delle tradizioni e delle specificità regionali (vedi le farine macinate in Umbria, il miele e le marmellate del Piemonte, le carni delle cascine lombarde e i salumi dell’Emilia). E questo spiega la freschezza e i sapori autentici anche del piatto più semplice.

E poi per lo stupore di trovare finalmente una pizza senza lievito e a base di farine non raffinate come quelle di miglio, kamut, farro e cereali, adatte anche a chi soffre di intolleranze alimentari (vedi la sottoscritta, ca va sans dire). Ve lo immaginate come può essere stato mangiare, e soprattutto digerire, un trancio di pizza dopo anni di privazioni?! (D’altra parte Mauro Rossetto, il proprietario, di pizza ne sa: ha diretto per dieci anni la catena di Brickoven a Milano, prima di esportarla negli Stati Uniti nel 2013 e poi tornare qui per inaugurare questo nuovo locale).

Senza contare la gentilezza di Mauro stesso e di tutto lo staff, che ti fanno sentire il benvenuto e si preoccupano che la tua esperienza sia perfetta in tutti i particolari, e l’ambiente che riesce ad essere accogliente e informale nonostante lo stile minimale, moderno, stiloso, scandito dalla scelta monocromatica del black&white (con dettagli rossi…ecco svelata la location del mio ultimo post milanese).

Aggiungici poi i tavolini fuori all’aperto che nei prossimi mesi male certo non fanno.

Facile capire come AmaMi si faccia amare davvero senza troppe esitazioni.

Ora non vi resta che scegliere se andare a trovare Mauro per un pranzo spezza-lavoro in settimana, una cena tra amici (magari già seduti all’aperto per assaporare le prime serate estive) o il brunch del sabato e della domenica (arricchito da alcune proposte di ispirazione anglofona – ma sempre di ottima qualità – oltre al solito menù à la carte).

Poi ditemi se non ve ne sarete innamorati anche voi.

Da Milano questo per ora è tutto. In arrivo a breve qualche post dal sapore molto molto estivo… 😉

AmaMi - Milano
AmaMi – Milano
AmaMi - Milano
AmaMi – Milano
AmaMi - Milano
AmaMi – Milano
AmaMi - Milano
AmaMi – Milano
AmaMi - Milano
AmaMi – Milano
AmaMi - Milano
AmaMi – Milano
AmaMi - Milano
AmaMi – Milano
AmaMi - Milano
AmaMi – Milano
AmaMi - Milano
AmaMi – Milano
AmaMi - Milano
AmaMi – Milano

 

AmaMi

Via Amerigo Vespucci, 1, Milano

Tel. 02 65560388

Lun – Dome 07.30 – 24.00

www.amamiristorante.com

Email this to someoneShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on FacebookPin on Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *