Rifugio Lo Riondet – La Thuile

Un compleanno sulla neve, lontano da Milano, dall’ufficio e dai file excel, ma anche dalla mondanita’ e dagli outfit da fashion week.
Dresscode: rigorosamente camicia a quadri, maglione e timberland.
 
Questo il desiderio che avevo espresso quest’anno. Ed ora, al ritorno da due giorni letteralmente ricoperti di neve, posso dire di essere stata pienamente soddisfatta.
 
Un girls weekend all’insegna di tante tante risate, neve spalata all’1 di notte e sciate in mezzo alla nebbia piu’ fitta, che se non ci siamo perse e’ gia’ un miracolo, e culminato con la migliore cena di compleanno che potessi volere: al rifugio Riondet a La Thuile.
 
Ritrovo nella piazzetta innevata di Pont Serrand che sa gia’ tanto di paesino sperduto tra i monti, salita in mezzo ai boschi con il gatto delle nevi e arrivo davanti al perfetto chalet di montagna, con tanto di banchetto con vin brule’ bollente ad attenderci all’esterno.
 
Rifugio Lo Riondet - La Thuile
Rifugio Lo Riondet – La Thuile
E poi dentro tutto curato nei minimi dettagli: dall’arredo in perfetto stile Heidi, con tanto di ciaspole e vecchi sci di legno alle pareti e sedute “pelose”, al menu fisso a base di raclette, patate salumi e sottaceti, e poi ancora polenta, funghi, carni in tutte le salse, capriolo, spezzatino e frutta glassata. Per finire con strudel e panna montata ( per l’occasione accompagnato da candeline e coro di tanti auguri in norvegese intonato dal tavolo “scadinavo” a fianco) e indispensabili shottini di grappa alla liquerizia come accompagnamento per le ultime chiacchiere della serata.
 
Certo, il mio stomaco, educato a gallette di mais e mele cotte, e gia’ messo a dura prova da una pizza gigante la sera prima, ha subito uno shock non da poco e la scelta di optare per un day after a base di tisane detox e poco altro e’ stata obbligata… ma ne e’ valsa decisamente la pena! 
 
Tuto squisito, tutto perfetto.
 
E a mezzanotte, moderne cenerentole con giusto giusto qualche chiletto in piu’, ce ne siamo risalite sulla nostra zucca/gatto delle nevi, senza onorare il proposito iniziale di scendere con fiaccole e sci ai piedi.
Scusa ufficiale: bufera di neve.
Scusa ufficiosa: testa a testa tra un po’ di sana pigrizia e un po’ di altrettanto sana consapevolezza del destino a cui avremmo potuto andare incontro (per chi non ci conoscesse, siamo quelle che sono tornate da Cuba sane e salve per miracolo…minimo minimo questo giro rischiavamo di darci fuoco a vicenda con le suddette torce).
 
Poco male, motivo in piu’ per ritornare a cena qui, questa volta armate di un po’ piu’ di energia e pronte alla sciata digestiva tra i boschi al ritorno.
 
Intanto voto 10 alla serata e ancora Happy Birthday to me! 
 
Rifugio Lo Riondet - La Thuile
Rifugio Lo Riondet – La Thuile
Rifugio Lo Riondet - La Thuile
Rifugio Lo Riondet – La Thuile
 
Rifugio Lo Riondet
Pont Serrand – La Thuile
Email this to someoneShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on FacebookPin on Pinterest