Travel tips – Geneva – Ginevra

Ancora qualche travel tip dalla Svizzera.

Eh sì, dopo il weekend a Losanna e dintorni di cui vi ho raccontato nello scorso post, mi sono spostata per una settimana di training a Ginevra. E anche lì, tra un impegno lavorativo e l’altro, sono riuscita a ricavarmi qualche ritaglio di tempo per andare alla scoperta della città e raccogliere un po’ di dritte per voi.

Dove dormire, dove mangiare, cosa vedere a Geneva. Ecco qui sotto la mia selezione.

Hotel Nvy Manotel - Geneva - Ginevra
Hotel Nvy Manotel – Geneva – Ginevra

 

Dove dormire

Partiamo dalla scelta del’hotel. Certamente a Ginevra ci sono diversi Hotel sontuosi vecchio stile, come il Beau Rivage e il Kempinski. Se però come me amate di più i boutique hotel di design, vi consiglio di optare per l’ ‘Nvy hotel. Carattere moderno, camere personalizzate da grandi messaggi alle pareti (il mio ” maybe that’s what life is…a wink of the eye and winking stars” mi ha fatto da mantra per tre giorni), healthy breakfast servita nel tra arredi di design, un cocktail bar e un ristorante di tutto rispetto. Scegliere questa sistemazione rispetto a uno dei grandi alberghi impersonali che erano stati suggeriti dall’organizzazione si è rivelata un’ottima decisione.


Cosa vedere

Un po’ di tempo libero da dedicare alla scoperta della città? Allora vi consiglio di indirizzarvi subito verso il Quartiere des Bains, dove tra il Mamco, il Museo d’Arte Moderna e Contemporanea, e il Musée Pateck Philippe potrete approfondire la vostra cultura artistica, così come le vostre conoscenze sull’affascinante mondo dell’orologeria. In fondo essere in Svizzera e non saperne nulla di orologi sarebbe proprio una vergogna, eh!

 

 

Dove mangiare

Ed è sempre verso il quartiere Des Bains che vi consiglio di dirigervi la sera. E’ questa infatti la zona di tendenza, dove poter scegliere tra alcuni ottimi locali per cena. Primo fra tutti, il Café des Bains. Nome non troppo originale, c’est vrai, e anche il locale in sè ha l’aria di un classico bistro francese. A svecchiare il tutto ci pensano, però, le fotografie artistiche alle pareti. Preludio di un menù per nulla noioso. E piatti decisamente deliziosi. Le mie verdure wok con tofu me le sono spazzolate in quattro e quattr’otto. Lo stesso vale per il curry verde con gamberi, chutney e raita. La sfera di cioccolato bianco ai frutti rossi a fine pasto? Spazzolata ancor prima di riuscire a fare una foto. Indovinate un po’ perchè.

Ovviamente anche un pranzo qui, magari un business lunch, magari una pausa tra una visita al museo e l’altra, potrebbe essere un’ottima idea.

In alternativa, nei dintorni vale la pena anche un break al CafèBirdie. Io non ho avuto modo di andarci (è aperto solo fino alle 18 ed io, ahimé, in quello slot di tempo ero blindata in training), ma ci sono passata davanti una sera e già solo quello che ho intravisto dell’interno promette una colazione o merenda decisamente niente male.

 

E poi, beh, siamo in Svizzera e non vogliamo parlare di cioccolato?! Non sia mai.

E così ho tenuto per ultimo proprio il food tip più peccato di gola di tutti: Auer Chocolatier. Una sorta di gioielliere del cioccolato, ma, credetemi, non si può ripartire da Ginevra senza aver assaggiato i suoi famosi cioccolatini. Parola di una che non ama tantissimo il cioccolato, ma ne è rimasta conquistata.

 

 

 

Ecco, che vi troviate in città per lavoro, o per un weekend di piacere, questo è quello che  vi consiglio, dopo un primo screening della città.

Ma questo è solo un inizio eh. A voi di integrare con ulteriori consigli su Ginevra. Che se dovessi tornarci a breve per lavoro mi piacerebbe avere nuovi indirizzi da provare. Posso contare su di voi, vero? 😉

 

————————————–

 

Hotel Nvy

Rue de Richemont 18, Geneva

Tel: +41 22 544 66 66

www.hotelnvygeneva.com

 

Café des Bains

Rue des Bains 26, Geneva

Tel +41 22 320 21 22

www.cafedesbains.com

 

Auer Chocolatier

Rue de Rive 4, Geneva

Tel: +41 22 311 42 86

 

 


 

Email this to someoneShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on FacebookPin on Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *