Travel Tips – Estate Italiana

Tre mesi di silenzio, eh sì. Per una che scrive di viaggi e posticini nuovi dove mangiare, diciamo che il lockdown ha implicato una pausa forzata da questa parte della mia vita.

Fortunatamente la curiosità è rimasta il motore delle mie giornate e, se c’è una certezza, è quella che nei due mesi e mezzo trascorsi chiusa in casa da sola a Milano non mi sono mai annoiata.

Delle tremila cose imparate in quarantena (perché, ricordiamolo sempre, non si smette MAI, nemmeno un solo giorno, di imparare qualcosa di nuovo) ne ho parlato su Instagram, ora torno a scrivere anche qui man mano che si rende più concreta la possibilità di riprendere a fare ciò che amo di più in assoluto al mondo: viaggiare.

Certo, sarà un’estate di distanziamenti e di precauzioni, di spostamenti prevalentemente in macchina e mete più vicine. Ma non per questo meno interessante delle precedenti. Anzi.

Abbiamo la fortuna di vivere nel Paese più bello del mondo, dove ancora c’è moltissimo da scoprire. E la mia intenzione è proprio quella di partirmene alla scoperta di agriturismi e piccoli borghi e provare a raccontarvi quanto viaggiare sia meraviglioso anche a solo un paio d’ore di auto dalla propria casa.

Iniziando dalla Lombardia, tantissimi sono i posticini che mi ero segnata da anni e che ancora non ho visitato. E quando riapriranno i confini regionali e mi sentirò sicura (perché non è che ci sia proprio l’urgenza di scapparsene il 3 giugno eh: settimana più, settimana meno, direi di aspettare un pochino per stare più safe), sarà la volta di nuove mete in altre Regioni, sempre all’insegna di un’estate 100% italiana e del supporto ai piccoli agriturismi e b&b che ho sempre preferito nel mio stile di viaggio.

Non vedo l’ora scoprire nuove destinazioni e ovviamente raccontarvele, per fornire anche a voi qualche idea per weekend e piccoli viaggi in Italia. Nel frattempo però non dimentico anche alcuni dei posti del cuore scoperti negli ultimi anni e di cui vi ho già parlato in passati articoli. Li ritrovate tutti qui sotto, divisi per Regioni. Così, mentre io inizio i primi daytrip in Lombardia, chi si trova già vicino a una di queste destinazioni può prendere spunto per programmare la prima meritatissima fuga nel weekend. 😉

Buona lettura e, soprattutto, buona prima ripartenza! 😉

Recanati - Marche
Recanati – Marche

LOMBARDIA

Partiamo dalla mia Regione, quella dove ho trascorso gli ultimi mesi in lockdown e che è la prima che posso riscoprire in sicurezza. E bene così, perché mi sono accorta che, come molto spesso accade, sono proprio i luoghi più vicini quelli che si conoscono meno. Proprio in questi giorni sto organizzando le prime gite fuori porta, i pranzi in agriturismo o al lago, i pic nic nel verde, i trekking in collina, quindi sicuramente il prossimo post sarà proprio su questa Regione e vi consiglierò tante destinazioni da scoprire.

Nel frattempo uno dei miei posti del cuore resta La Fiorida, in Valtellina. Agriturismo, spa, alta cucina, piscina, noleggio bici, passeggiate: sicuramente un’ottima soluzione per una prima fuga a meno di due ore di auto da Milano.

 

La Fiorida - Valtellina - Lombardia
La Fiorida – Valtellina – Lombardia

 

PIEMONTE

Per un daytrip o weekend breve vicino a Milano, una valida alternativa è anche il Piemonte. Vi ho raccontato dei miei soggiorni in agriturismo, dal più rustico Ca’ San Sebastiano nel Monferrato agli arredi design della Locanda La Raia nel Gavi, e anche di quel meraviglioso weekend al Lago Maggiore, alla scoperta delle Isole Borromee. Date intanto un occhio a queste possibili mete, io nel frattempo proprio in questi giorni sto approfondendo la mia conoscenza sia del Lago Maggiore che del Lago d’Orta e ve ne parlerò a brevissimo (anzi, potete già trovare qualche preview su Instagram)

 

 

VALLE D’AOSTA

A poche ore da Milano è anche la montagna, da non sottovalutare nei prossimi mesi. Pensate ad esempio a un weekend estivo a La Thuile, al Montana Lodge, tra trekking e spa, cene gourmet e colazioni pantagrueliche che ancora me le sogno di notte (sì, lo so, con la pandemia i buffet continuerò a sognarmeli, ma non ho dubbi che il livello sia ancora indimenticabile). Quando il caldo milanese si farà insopportabile, sono sicura che potrebbe essere la soluzione perfetta per un weekend rigenerante. Anzi, se continua così, con aria condizionata già accessa a fine maggio, mi sa tanto che potrei tornarci molto presto anche in settimana. Benefici dello smartworking. 🙂

Montana Lodge - Courmayeur - Valle d'Aosta
Montana Lodge – Courmayeur – Valle d’Aosta

 

EMILIA ROMAGNA

Impossibile elencare tutte le destinazioni che vorrei visitare anche in Emilia Romagna, la stessa Bologna per me è state ultimamente sono occasione di toccate e fughe lavorative e vorrei visitarla meglio.

Intanto però se volete trascorrere una giornata decisamente particolare vi consiglio assolutamente il Labirinto della Masone e la Collezione di Franco Maria Ricci, in provincia di Parma. A patto però di abbandonare la dieta prima di entrare nel labirinto: il ristorante merita davvero di asseggiare ogni portata. 🙂

Labirinto della Masona - Emilia Romagna
Labirinto della Masona – Emilia Romagna

 

TOSCANA

Ed eccoci arrivati alla mia seconda casa. Avendo abitato a Firenze per quasi tre anni, vi ho dato un bel po’ di consigli “locali”, da tenere a maggior ragione in considerazione nel caso non siate autoctoni e vogliate trascorrere qualche giorno nella culla del Rinascimento. Dai brunch stellati agli aperitivi nelle ville con giardini terrazzati, dai ristorantini tipici ai rooftop con vista sull’Arno al tramonto, le scoperte del mio periodo fiorentino le trovate tutte qui.

E da Firenze ho avuto modo di esplorare un bel po’ i dintorni: dal weekend in spa a Palazzo Leopoldo, nel Chianti alla scoperta di Cortona, dalle visite guidate con degustazione al Castello di Brolio ai pranzi tra i vigneti a Volpaia, dalle passeggiatine in centro a Volterra alla scoperta della casa natale di Leonardo a Vinci.

E siamo solo all’inizio. Anche qui la lista di agriturismi e poderi, borghi e cantine che vorrei provare è lunghissima: spero di riuscire ad aggiungere qualche nuova scoperta da raccontarvi nei prossimi mesi.

 

UMBRIA

Per restare in tema “countryside”, come dimenticare il mio roadtrip alla scoperta dell’Umbria, tra Perugia e Assisi, Foligno e Todi. Per poi farmi catapultare in un’altra epoca con il soggiorno all’Eremito, l’eremo di lusso dove non prende il telefono, si trascorrono le giornate tra lettura, yoga e passeggiate nella natura e si pranza e cena in assoluto silenzio, per imparare a vivere le giornate più lentamente e concentrarsi davvero sull’essenziale. Ora che ci ripenso sembra fatto apposta per questo periodo, post quarantena e intossicazione da smartphone e streaming, in cui, non so voi, ma io ho solo voglia di natura e buona compagnia. E si stanno attrezzati per prendere tutte le misure di  sanificazione richieste per garantire un soggiorno in piena sicurezza.  Quasi, quasi, anche qui, un saltino per un paio di giorni…..

 

MARCHE

Che dire poi delle Marche? Se penso che solo pochi anni fa non ci avevo mai messo piede. E invece poi si sono rivelate una scoperta variegatissima: dai weekend alla scoperta di Ascoli e dintorni, immersi tra storia e natura, ai soggiorni bucolici vicino all’ermo colle di Leopardi, a Recanati, fino alle giornate al mare in quel meraviglioso contesto naturale che è il Conero. Anche qui, inutile dirlo, le possibilità per un weekend rigenerante si moltiplicano.

 

CAMPANIA

Quasi scontato citare poi un bel weekend tra Capri e Faraglioni o alla scoperta della Costiera Amalfitana. Tra i miei racconti di viaggio di qualche anno fa vi rimando ai consigli per un weekend a Positano, dove vi svelo anche da dove deriva il nome stesso Positano. Curiosi? Cliccate qui!

 

Positano - Campania
Positano – Campania

 

PUGLIA

Un’altra Regione dove ho trascorso tantissimi weekend è la Puglia. Gravitando tendenzialmente intorno a Ostuni, ma spingendomi poi anche fino a Lecce o Trani, dove ho dormito in uno dei miei boutique hotel preferiti in assoluto (e trovato assolutamente per caso!). Bellissime destinazioni d’estate, ovviamente, ma anche in autunno, occasione perfetta per un Puglia roadtrip come quello di cui vi ho raccontato qualche anno fa.

 

SICILIA

Ultima, ma decisamente non ultima, la mia regione del cuore in assoluto: la Sicilia.

Di come ormai sia arrivata a considerate Mandranova, la tenuta con agriturismo in provincia di Agrigento, come una seconda casa ve ne ho parlato fino allo sfinimento (e non c’è pandemia che tenga, voli annullati o meno, anche quest’estate ho intenzione di andare a gustarmi le mie colazioni a base di ricotta e composta di mandarino il prima possibile).

Ma vi ho raccontato anche di tantissime altre destinazioni indimenticabili: dalle più conosciute, come Noto, Ortigia o Marzamemi, a “chicche” più nascoste come Favara o il Cretto di Burri.

Fino all’ultimo amore nato, quello per Favignana, gli antipasti misti di pesce e i giri in bicicletta all’insegna della leggerezza.

Come non sentirsi fortunati ad avere così tanti posti meravigliosi da vivere all’interno di una sola Regione?!

 

 

Ecco, direi che già da questa prima carrellata di destinazioni, l’Italia ha decisamente molto da offrire, non siete d’accordo? 😉

Spero di esservi stata un po’ di aiuto nel pensare alle prime “fughe” alla riscoperta del nostro Paese e …

Buone prime valigie a tutti!

PS. Non mi fate però gli smemorati che si dimenticano di tutto quello che abbiamo passato e del rischio che ancora rimane, eh:

Stay safe e Keep a Distance! 😉

 

 

#estateitaliana

#italiakeepsontravelling

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *